I formaggi sulla pizza

0
2232

Oltre a mozzarelle e scamorze, già citate nella pagina loro dedicata, una parte importante in alcune pizze la giocano alcuni formaggi con la loro capacità di fondere o liquefarsi.

Innanzitutto pensiamo a tutti i formaggi a pasta filata, parenti di scamorze e mozzarelle, che proprio per la loro parentela si integrano perfettamente. Provoloni, caciocavalli, provole di vario genere sono diffusissimi nel sud Italia: da provare tagliati a fette al posto della mozzarella in una variante saporita della margherita o usati a pezzettini in pizze ripiene.

Poi proseguiamo con una citazione per i formaggi cremosi che liquefano: stracchino, taleggio, gorgonzola. Io li adoro e li uso spesso. Vale sempre la regola che più buoni sono all’origine, meglio sarà la pizza che li accoglierà.

Va da sé che una pizza ai quattro formaggi che usi provolone, mozzarella, stracchino e gorgonzola sarà un gran godimento: si capisce che è una delle mie preferite?
Ormai quasi venti anni fa ne ho messa a punto una versione in rosa che è proprio stuzzicante.

La spiego velocemente, per i dettagli rimando alle pagine delle ricette:
preparare i formaggi a cubetti non troppo piccoli, diciamo di un centimetro di lato. Io uso provolone, mozzarella, gorgonzola e il quarto posto è a scelta tra emmentaler, stracchino, fontina. Mescolare i cubetti in una ciotola e qui c’è la variante: aggiungere un cucchiaio o due di salsa di pomodoro, mescolando velocemente. I formaggi prenderanno un colore rosato. Spargere i formaggi con un cucchiaio sul disco di pasta, lasciano un buon centimetro abbondante al bordo per evitare che fondendo in forno i formaggi colino fuori dal disco.

Questa variante sfrutta una piccola quantità di pomodoro per dare una nota particolare alla pizza ai quattro formaggi.

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO