L'olio extravergine d'oliva per la pizza

     

Su una buona pizza, come su buona parte dei piatti italiani, non può mancare un ottimo olio extravergine d’oliva. E siccome ne avrai già in casa di ottimo per il tuo cibo quotidiano, basterà usare quello.
In alcune ricette si usa anche nell'impasto, in piccole quantità.

Voglio però sottolineare l'importanza di scegliere un prodotto italiano vero.

Anche per l’olio il consiglio è di leggere bene l’etichetta, che dal 2008 impone, finalmente, di dichiarare la provenienza delle olive utilizzate. Se non è chiaramente indicata la provenienza italiana, significa che sono state usate olive di altri paesi. Si trovano indicazioni molto fantasiose e suggestive come "olive del mediterraneo" che servono solo a mascherare olive provenienti da Tunisia e altri paesi.

Questo non significa che non possano essere buone olive, ma in questi casi come minimo ci sarà stato un lungo lasso di tempo tra la raccolta e la spremitura, se fatta in Italia, e quindi un’inferiore qualità a causa delle fermentazioni e delle ossidazioni conseguenti.

L'uso dell'olio extravergine d'oliva sulla pizza può dipendere dal tipo di pizza da preparare. Su alcuni tipi di pizza non serve, ad esempio su quelle che utilizzano formaggi e salumi in quantità importante.
Ma su altri è un ingrediente importante e non può mancare, ad esempio sulle pizze con le patate, con le verdure in genere e sulle focacce bianche.

  • Ti è piaciuta questa pagina?

       

Iscriviti alla Newsletter di Pizza e Impasti

Altre pagine