Rimpastare e fare le palline

     

Rimpasto - 2 minuti 

Il primo adulto che rientrerà a casa prenderà l’impasto, che sarà ben lievitato (deve essere lievitato sensibilmente) e… gli darà una rimpastata a mano, leggera e solo per sgonfiare e ridistribuire i nutrienti per i lieviti.

impasto per la pizza lievitato nel forno spento

Questa operazione va compiuta solo se ci sono ancora almeno due ore dalla cottura, altrimenti si lascia com’è, saltando questa fase.

Pallinatura (staglio) - 2 minuti 

Un’ora prima della cottura fai le palline. Le palline si chiamano anche panelli o panielli o panetti, in gergo.

È una fase importante perché è l’embrione da cui nascerà la pizza futura. La pallina deve essere più sferica e più omogenea possibile per riuscire a ottenere poi una bella pizza rotonda.

Non sai da dove iniziare? Niente paura, ora ti spiego come fare la palline per la pizza in modo semplicissimo.

Infila una mano a cucchiaio sotto all’impasto e con delicatezza, per perdere il minimo di gas interni, stacchi una “manciata” di pasta, mozzandola come quando fai la mozzarella (chiaro, no? Ok, scherzavo: guarda le foto e il video). Poi rotoli la pallina tra i palmi un po’ socchiusi, delicatamente, solo per dare la forma sferica e la poggi sul piano infarinato che dopo ti servirà per stendere.

Come fare le palline per la pizza (video)

Get the Flash Player to see this player.

 

Fai tutte le palline (ne verranno da quattro a sei, a seconda della dimensione) e le lasci sul piano di lavoro pulito e infarinato bene, coperte dallo stesso panno-tovagliolo-canovaccio di prima, sempre bagnato bene e strizzato.

Impasto base della pizza

Preparare gli ingredienti

  • Ti è piaciuta questa pagina?

       

Iscriviti alla Newsletter di Pizza e Impasti

Altre pagine